Lycée Léonard de Vinci - Amboise

disciplines

I francesi e l’orto

Vous êtes ici : Disciplines > Langues > Italien > I francesi e l’orto

Il fatturato dei supermercati è minacciato a beneficio dei negozi di prossimità. Nei supermercati si perde troppo tempo, e i clienti hanno la sensazione che si vendono dei prodotti a più caro prezzo, o inutili. Con l’espansione del discorso ecologico si sono sviluppati dei nuovi modi di consumo di frutta e verdura.

 

I francesi e l’orto
 

  

Coltivare un giardino operaio è una pratica antica, oggi questi giardini si coltivano ancora molto.

 

L’aumento dei giardini operai

Erano numerosi dopo la seconda guerra mondiale, circa 700 000, in diminuzione negli anni '90 ma oggi sono in aumento di nuovo.

Con l’aumento dei prezzi, sono un complemento della spesa e fanno risparmiare a chi li coltiva dai 1000 ai 2000 euro all’anno. Si sa cosa si mangia e da dove vengono la frutta e la verdura coltivate senza pesticidi.

Non sono solo i pensionati che coltivano ma anche le persone che hanno pochi soldi. Si affitta un terreno per 120 euro all’anno e si coltivano i prodotti scelti. L’economia dei prodotti per l’orto è in aumento dell’ 8,4% in Francia, e il mercato è di 607 milioni di euro all’anno. In più, il 90% dei francesi ha un orto o coltiva sui balconi.

 

Le AMAC, una soluzione per avere la frutta e la verdura ogni settimana vicino a casa propria senza coltivare.

 

Le associazioni per il mantenimento dell’agricoltura contadina (AMAC) si sono sviluppate dal 2001. È un contratto tra un produttore e dei consumatori che pagano una parte della produzione all’inizio di ogni stagione. Il produttore coltiva per loro frutta e verdura che arrivano in un cestino ogni settimana a casa dei consumatori. 30 000 francesi hanno scelto questo sistema e nel 2007 c’erano settantacinque AMAC.

Ci sono molti vantaggi per il produttore nello scegliere le AMAC. Ha la garanzia dei redditi e i suoi prodotti non sono mandati indietro come nel sistema dei supermercati. Per il produttore c’è anche un risparmio di tempo perchè non deve pesare i prodotti e per lui ci sono meno consegne (una o due volte ogni settimana).

Per il consumatore ci sono anche dei vantaggi. Ha la sicurezza della freschezza e della qualità dei prodotti del cestino, il modo di produzione dei prodotti è un vantaggio per la salute perché sono coltivati con pochi pesticidi. Per loro è anche un risparmio di tempo, e per di più scopriranno delle vecchie varietà di frutta e di verdura.

Ma questo sistema è veramente solo vantaggioso per i consumatori ?

No, presenta anche degli svantaggi. I prodotti del cestino gli sono imposti e non è facile cucinare tutti i prodotti. Il prezzo di vendita è più alto ma hanno la qualità dei prodotti.


 

Per finirla con il sistema dei supermercati i francesi scelgono sempre più di coltivare un giardino o di comprare frutta e verdura direttamente dal produttore. Il 78% vuole comprare vicino a casa sua : è l’inizio della fine del modello dell’ iperconsumo ?
 

A.Thoreau, TS2, LV2 italiano

Notre actu

09 septembre 2022

BIA

Lire la suite {+}

09 septembre 2022

BIA

Lire la suite {+}

09 juin 2021

Option Histoire de l'ART (HIDA)

Lire la suite {+}

plus d'actus